Curd all’arancia

IMG_001-2

Oggi vi volevo far vedere la crema che era il cuore del secondo bicchierino preparato per lo show cooking. Un delizioso curd all’arancia. Trovate la foto del bicchierino finito qui. L’idea mi era venuta da questo bicchierino al lime di Natascia, ma ho poi pensato di usare come base il curd all’arancia visto che è proprio il periodo migliore per le arance.
Adoro gli agrumi, limoni, pompelmi, cedri, e ovviamente anche le arance. In questo periodo sono davvero deliziose, fresche, succose e dolcissime. E’ il periodo migliore per fare il curd all’arancia. Per realizzarlo si deve utilizzare anche la scorza delle arance, quindi mi raccomando utilizzate arance bio.

Sicuramente tutti conoscerete il curd, una deliziosa crema di origine anglosassone realizzata utilizzando succo di frutta, uova, burro e zucchero. La cottura è simile a quella che si fa per la crema inglese, quindi cottura a bagnomaria finché non si vela il cucchiaio. Si può fare con diversi frutto, il più famoso è quello al limone. Ma si può fare anche con kiwi, o fragole.

Ha davvero un sapore molto intenso, si sente proprio il sapore della frutta che esplode in bocca. E devo dire che qui il burro ci sta bene. Non sono un’amante del burro, non per questioni salutistiche, non mi piace proprio il suo “effetto scivoloso”. Ma devo dire che qui ci sta bene. Rende la crema molto suadente.

IMG_004-1

Non c’è che dire, questa crema è davvero deliziosa, viene voglia di mangiarlo direttamente a cucchiaiate. Io lo spalmo sul pane a colazione. Vi assicuro che alla fine dello show cooking se ne sono sbafati due vasetti in un battibaleno. Tutti a chiedere un cucchiaino per poterlo assaggiare.

Curd all'arancia
 
Prep
Cottura
tempo totale
 
Una crema suadente all'arancia. Il suo sapore intenso e morbido vi stupirà
Autore:
Recipe type: Crema
Ingredienti
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di succo d'arancia
  • scorza di 2 arance bio
  • 35 g di burro morbido
Preparazione
  1. Prima di tutto grattate la scorza delle due arance, poi spremetele per raccogliere il succo.
  2. Montate bene le uova con lo zucchero, unite il succo di arancia e continuate a montare. A questo punto unite anche la scorza.
  3. Cuocete a bagno maria mescolando sempre con un cucchiaio di legno, fino a raggiungere la temperatura di circa 82 gradi. A questo punto vedrete che la crema comincia a velare il cucchiaio.
  4. Togliete dal fuoco e unite il burro morbido tagliato a pezzetti. Mescolate in modo che si sciolga nella crema calda.
  5. Mettere nei vasetti e fate raffreddare senza il coperchio. Chiudete i vasetti solo quando la crema si sarà raffreddata in modo da non formare del vapore sul tappo.
  6. Conservate in frigo.
Note
Con queste dosi vengono due vasetti da circa 150 g.
Si conserva per circa una settimana in frigorifero.

IMG_003-2

Comments

  1. says

    i curd sono davvero quanto di più vellutato e goloso la mente umana sia riuscita a concepire, fossero anche dietetici sarebbero perfetti! Bellissime foto.

  2. says

    Hai usato l’aggettivo giusto:suadente. E’una crema cheche ammalia prima gli occhi e subito dopo il palato. Ha un colore bellissimo poi, Elena quel cucchiaino che si mostra senza pudore, mi ha sedotto e il tempo che ritorni alla realta’, mi arrampico sull’arancio e procedo… Mi hai sulla coscienza. ?

  3. says

    Amo anche io il curd, buonissimo anche quello alla Maracujá, se si dispone di frutti con un decente grado di maturazione. Io il burro lo amo, la foto è splendida, quasi quasi vien voglia di piantare il cucchiaino nel monitor!

  4. says

    Il lemon curd mi piace un sacco e questo all’ arancia deve essere spaziale!! Mi sono arrivate oggi fresche fresche le arance dalla Sicilia, devo assolutamente provare a farlo!!
    Buona serata cara, un abbraccio!!

    • Elena Gnani says

      cavoli si che devi provarlo. Con delle arance così buone chissà che bontà. Mi raccomando non farti scappare l’occasione

  5. says

    Pensa che il curd di agrumi non l’ho mai fatto..sono passata direttamente dal mango all’ananas e alla fragola 😛 Il tuo ha un aspetto golosissimo e non oso immaginarmi il sublime profumo 😛

  6. says

    L’anno scorso ho preparato il lemon curd, ma anche un lime and lemon curd e non ti nascondo che l’ho finito a cucchiaiate. Altro che nutella.. per me il curd ha un posto speciale nel cuore 😀 All’arancia non l’ho ancora mai provato, ma ho qui un bel po’ di arance e tanta voglia d utilizzarle 🙂

  7. says

    Il curd è una delle mie “cremine” preferite, ma l’ho sempre fatto al limone, non sapevo si potesse preparare anche con fragole e kiwi. Io, a differenza tua, il burro lo metto all’inizio e aggiungo gli ingredienti nella terrina già sul pentolino con l’acqua in leggera ebollizione. Vedo invece che tu prima amalgami tutto, poi metti a bagnomaria e solo alla fine metti il burro. Voglio provare a fare come te e sentire la differenza…buona giornata

    • Elena Gnani says

      Infatti ho visto in giro che ci sono due procedimenti, quelli che mettono il burro subito, e chi lo mette invece dopo. Io mi trovo meglio dopo. Però ti devo confessare che non sono stata attenta a sentire se il gusto cambiava

  8. says

    grazie per la ricetta elena cara! è una vita che voglio provare il curd all’arancia e giusto poco tempo fa dopo aver fatto la lemon meringue pie meditavo di farla in versione ‘orange’ per accontentare anche chi non apprezza il gusto molto deciso dei limoni, quindi questo tuo post capita proprio a pennello!
    un bacio, buon fine settimana!

    • Elena Gnani says

      Grazie Tizi, anche io voglio provarlo per fare una meringue pie all’arancia. Secondo me deve venire deliziosa

  9. Helga says

    curd all’arancia? Da provare! E la foto del bicchierino (chiamarlo così mi sembra molto limititativo) è veramente chic! Non oso immaginare al palato! Complimentiiiii e buon fine settimana! Baciotti H&M

  10. says

    Che voglia di una cucchiaiata di questo meraviglioso curd! Sei sempre un’ispirazione nelle foto, anche queste così semplici sono bellissime 🙂
    smuack :*

    • Elena Gnani says

      Grazie Claudia, non sono capace di fare foto diverse da queste. Sono una piuttosto minimalista del set up però sono contenta che ti piacciano. A me sembrano sempre troppo semplici

    • Elena Gnani says

      Io amo molto i limoni ma se ti devo dire la verità questo all’arancia secondo me è meglio di quello al limone. Più delicato ma comunque fresco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: