Raviole dolci al kamut

IMG_001-2

E’ tardi, sono appena arrivata in hotel, e mi si stanno chiudendo gli occhi. E’ vero che partire di sera ti permette di goderti la domenica in famiglia ma certo che si arriva a destinazione un tantino disfatti.
Ieri  sono riuscita ad andare al Sigep. Peccato non aver avuto più giorni per visitarlo perchè è una cosa pazzesca, ci ho messo tutto il giorno solo per girarlo tutto senza quasi fermarmi. Sono arrivata a casa che non mi sentivo più i piedi. Sono rimasta estasiata dalle mille cose che erano in esposizione…ed anche dagli infiniti assaggi 😉 se volete vedere le foto che ho fatto potete guardare qua.

Dovrò stare qualche giorno fuori per lavoro, ma non volevo lasciarvi a bocca asciutta…che poi andate in ipoglicemia e vi sentire male 😀
Oggi però cambiamo genere, niente torte di mele. Oggi vi propongo dei semplicissimi biscotti ripieni di confettura. Il titolo non è sbagliato, volevo proprio scrivere raviole, non ravioli. Qui a Bologna sono un grande classico che si trova in tutti i forni, e non è la prima volta che ve le propongo. Ve ne avevo già parlato sia qua che qua. In casa mia piacciono molto quindi le preparo spesso.

IMG_000-3
Le vere raviole bolognesi, quelle della tradizione, dovrebbero essere farcite con la mostarda, la confettura di mele cotogne che si usa anche nella pinza, ma oramai si trovano anche con crema alla nocciola, cioccolato ed altre confetture. Comunque secondo me la mostarda è la migliore! Ovviamente voi potete mettere quello che più vi piace.

Questa volta ho voluto provare a farle con una frolla “alternativa”, usando farina di kamut invece della classica 00, e mettendo una puntina di lievito. Hanno fatto qualche crepa sulla superficie ma erano davvero ottime. Infatti sono sparite alla velocità della luce 😉

Non sono dei biscotti da inzuppo perchè rimangono abbastanza friabili. Sono più adatti come dolcetto fine pasto o gustati insieme a una tazza di tea fumante. O perchè no come merenda per i vostri bimbi.

IMG_002-2

Non sono dei biscotti di alta pasticceria, sono dei biscotti casalinghi da “barattolo dei biscotti”, quello in cui si affonda la mano per chiudere quel buchino nello stomaco che ci da fastidio. provatele, e vedrete che non ve ne pentirete 😉
Bene, vi saluto e vado a nanna. Vi auguro un buon inizio di settimana. Cheers!!

5.0 from 4 reviews
Raviole dolci al kamut
 
Prep
Cottura
tempo totale
 
Ecco dei biscotti golosi per tutta la famiglia. Ottimi per la merenda dei bambini, o gustati insieme a una tazza di tè.
Autore:
Recipe type: Biscotti farciti
Cuisine: regionale
Ingredienti
  • 180 g di farina kamut
  • 70 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • 1 uovo
  • sale un pizzico
  • scorza di limone (bio)
  • una punta di cucchiaino di lievito
  • mostarda (o confettura di prugne)
  • latte per spennellare
Preparazione
  1. Su una spianatoia impastate il burro morbido, ma non sciolto, insieme allo zucchero, all'uovo e alla scorza di limone.
  2. Setacciate la farina con il lievito e unite al burro. Impastate velocemente fino a compattate il tutto, schiacciate a formare un disco, avvolgete nella pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno mezz'ora. Potete lasciare anche tutta la notte.
  3. Quando la frolla si sarà ben raffreddata, tiratela fuori dal frigo, impastatela velocemente per renderla di nuovo plastica e stendete su una spianatoia allo spesso di circa ½ cm.
  4. Ritagliate dei dischi con un coppapasta, mettete un cucchiaino di confettura nel centro e chiudete a formare una mezza luna.
  5. Spennellate con un pochino di latte. Cuocete a 170 per circa 15 minuti.

IMG_003-3

Comments

  1. says

    Sai che prima di venire a Bologna neanche sapevo cosa fossero le raviole? E ora mi piacciono tantissimo soprattutto quelle con la mostarda. Le tue però son bellissime, mi induci sempre in tentazione.

  2. says

    il Sigep… mi piacerebbe tanto vederlo! Peccato davvero la lontananza! Mi consolerò prendendo uno di questi fantastici biscottini!
    Un bacio e buona settimana 😉

    • Elena Gnani says

      Guarda se riesci una volta nella vita secondo me è da vedere. E’ davvero unico, ho visto altre fiera ma questa è spaziale

  3. says

    Ti avverto… stavolta non rubo solo i dolcetti ma anche la teiera e la tazza che sono bellissime! 🙂
    Mi piace quando fai le trasferte legate al food, prendi spunti, scatti foto, ti diverti… queste pause per noi vanno sempre prese, ogni tot! Fanno bene all’umore e danno la carica… e se poi a casa ci aspetta una merenda così, che bello raccontarsi cosa si è vissuto tra briciole e calore…

    • Elena Gnani says

      Ti piacciono? le comprai tempo fa a Londra. Costavano un botto ma me ne sono innamorata subito, e ho deciso di farmi il regalo di compleanno anticipato.

  4. says

    Anche io come Francesca sono rimasta affascinata subito dalla taiera e dalle tazze! ma anche da queste raviole, semplici e allo stesso tempo genuine e golose! sai che ancora devo usare la farina di kamut? oh quanto sono indietro io nello sperimentare! a merenda ripasso e vengo a prendere uno di questi dolcetti… 🙂 buona settimana Elena

    • Elena Gnani says

      OK allora ti aspetto per la merenda. Faremo tante chiacchiere e gusteremo qualche raviola…cosa posso volere di più? buona compagnia e buon cibo

  5. says

    Ciao carissima, il sigep è stato un sogno per me lo scorso anno, anche perché ho incontrato di persona il maestro knam ed ero emozionatissima…
    Quanto alle raviole dolci , le adoro perché una volta ad un raduno una blogger bolognese ne portò un vassoio ed erano favolose…pensa che io sul blog le avevo rivisitate facendo l’impasto al cacao con un ripieno di…indovina un po’? Di mele…quindi se vuoi un’idea con le mele . . l’hai trovata. Ciao cara e complimenti

    • Elena Gnani says

      Vero che sono buone? la prima volta che sono entrata in un forno a Bologna hanno subito attirato la mia attenzione. Così ho chiesto un po’ al fornaio e mi ha spiegato che erano un classico e me ne ha fatta sentire una. Me ne sono innamorata subito

  6. says

    Deliziose sicuramente!! Dico così perchè non mi è capitato di assaggiare le originali con la mostarda ma sono un tipo di biscotto che amo, ripieno di deliziosa confettura e friabile!! Si si, anche a me piacciono la teiera e la tazza, ottimo acquisto!!!
    Un bacione e buona trasferta!!

    • Elena Gnani says

      Grazie Silvia, però dovresti provarle con la mostarda, secondo me te ne innamoreresti. E’ davvero particolare. Dai se mi dai il tuo indirizzo te ne mando un barattolo così puoi provare a farle.

  7. says

    Non sono mai stata a Bologna, deve essere molto bello. Chi sa se non arriverò anche io un giorno da quelle parti. Goditi il tempo che starai lì. Intanto io mi godo questi tuoi ravioli golosi che sono ottimi per l’ora della merenda ! Buona serata !

  8. says

    Quanto mi piaccionoooo!! Anche con la mostarda, le adoro. Di solito le faccio con la marmellata ma con la farina di kamut mi pare di non aver ancora provato. Grazie del suggerimento e buona settimana.

  9. says

    sono bellissime Ele! viene voglia di allungare la mano e prenderne una! troppo invitanti! Un bacione e buon lavoro allora.ci sentiamo quando torni 🙂 Smack

    • Elena Gnani says

      sono finite!!! se le vuoi assaggiare o vieni da queste parti oppure provi a rifarle, tanto la mostarda ce l’hai 😉

  10. says

    mi inchino davanti alle tue raviole perfette! la prossima volta che le faccio copierò sicuramente la tua ricetta!
    un bacio elena cara 🙂

    • Elena Gnani says

      oddio proprio perfette magari no. Però diciamo che sono una perfezionista e magari ci metto ore ma mi piace fare le cose per bene

  11. says

    Ma sai che cercavo proprio questa ricetta? Sono bellissime ed immagino buonissime, nel fine settimana provo!!!
    Un bacione cara, buon pomeriggio e grazieee!!

  12. says

    a me sarebbe tantto piaciuto poter venire al Sigep e anche poter partecipare a tutte le attività che stanno venendo fuori con iFood… ma è giusto che mi dedichi al mio primo enorme compito e dovere: sfornare qst micro Ludovica che fa i capricci …. mi godrò da qui i tuoi ravioli dolc, ripromettendomi di farli non appena torno più operativa! 🙂

    • Elena Gnani says

      Hai fatto benissimo a stare a casa a riposarti perchè c’era davvero un sacco di gente ed è stato piuttosto stancante. E’ così grande

  13. Helga says

    Ricordo di averle già lette da te, queste raviole sono stupende e non ho mai utilizzato la farina di kamut, a te sono venute benissimo! Arrivo per il tea1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: